You can enable/disable right clicking from Theme Options and customize this message too.

Vietnam – Day 4 – Il folle mercato di Binh Tay e il sarto di Hoi An

Lunga giornata di viaggio questa, con partenza da Vinh Long per cominciare la risalita verso il centro del Vietnam, ripassando da Ho Chi Minh e con destinazione finale, Hoi An. Il viaggio è a tappe, con diversi cambi di mezzo di trasporto: scooter, minivan, taxi, bus, aereo!

Ritorno ad Ho Chi Minh, nel quartiere cinese di Cholon.

Qualche ora di attesa ad Ho Chi Minh, prima di prendere il volo interno per Danang, ci ha dato la possibilità di visitare il quartiere cinese di Cholon e il mercato di Binh Tay, uno dei più grandi e caotici della città. Arrivati in taxi, ci siamo subito immersi in questo girone infernale, con il solito e rumoroso sciame di motorini. Ovviamente qui mi sono divertito tantissimo a fotografare e ad interagire con i mercanti, sempre e comunque sorridenti e disponibili.

In volo con la Vietnam Airlines

Terminato il giro nel quartiere chinese, con un comodo bus locale, il numero 152, siamo andati in aeroporto per imbarcarci sul volo per Danang, della durata di un’ora. La Vietnam Airlines si è rivelata davvero un’ottima compagnia, servizio impeccabile e aereo di fascia alta. Top!

Hoi An, la sartoria Kimmy e un homestay da favola

Arrivati a Hoi An con un pickup dall’aeroporto e un viaggio di circa 30 minuti, siamo stati subito accolti dallo splendido sorriso della signora Ahn e dalla bellezza della struttura del Tea Garden Homestay. Una villa coloniale in pieno centro storico e la stanza enorme, con grandi finestroni, lettoni e arredamento pulito e curato. Segnatevi questo nome, se venite ad Hoi An, questo è un alloggio di classe a prezzi molto bassi.

Prima di cena però, un appuntamento importante: Hoi An è famosa per le sue sartorie che confezionano abiti su misura in meno di 24 ore, a prezzi molto convenienti e con ottima qualità. Così siamo andati dal vicino Kimmy, dove le premurose donne mi hanno subito preso im consegna e, dopo un’ora passata a scegliere stili, tessuti, colori e misure ho scelto abito, camicie e cappotto!

Tornati in hotel, affamatissimi, nonostante il ristorante fosse gia chiuso, la splendida Ahn, proprietaria del Tea Garden Homestay, ha riaperto la cucina solo per noi, e ci ha portato una favolosa zuppa di noodles, direttamente in camera! Una gentilezza e ospitalità pazzesca, una dolce premura da mamma.

È stata una giornata lunga e faticosa, ma ricca anche stavolta. I love Vietnam!


Come è andata la mia fotografia?

Oggi ho fotografato “solo” durante la visita al folle quartiere cinese di Cholone e nel mercato Binh Tay, me credo di aver fatto qualche ottima fotografia. Comincio ormai a padroneggiare la mia Leica M e ad usare bene la tecnica del sistema zonale. In pratica cerco di prevedere la foto, stabilendo una distanza di fuoco a priori e facendo entrare la scena in quella zona dove tutto sarà a fuoco. Con questa tecnica, riesco a catturare delle scene con una velocità impressionante, con la certezza del fuoco e addirittura anche senza vedere nel mirino. Ora finalmente apprezzo a pieno la bellezza del telemetro e del sistema Leica!


Informazioni utili

  • Trasferimento da Dong Phu ( Vinh Long) a Ho Chi Minh con Kim Ahn bus: 100.000VND a persona (4 ore)
  • Motorino da fermata bus periferica e centro (District 1) : 25.000 VDN a persona (20 min.)
  • Taxi Vinasun da Ho Chi Minh centro (district 1) a mercato di Bin Tay (district 6) 130.000 VDN ( 25 min.)
  • Bus locale n.152 da Ho Chi Minh centro (district 1) ad Aeroporto: 10.000 VDN a persona (40 min.)
  • Volo Vietnam Airlines Ho Chi Minh – Danang, economy: 679.000 VND a persona (1 ora)
  • Minivan da aeroporto di Danang a Hoi An centro : 350.000 VDN (30 min.)
  • Alloggio Hoi An: Tea Garden Homestay

La giornata per immagini (iphone 6s)

[envira-gallery id=”2285″]

 

Leave a comment