You can enable/disable right clicking from Theme Options and customize this message too.

Vietnam – Day 6 – Quel treno per Sapa

Lasciata alle spalle la meravigliosa Hoi An, in una mattina grigia e piovosa, con un volo Vietnam Airlines (sempre eccellente), siamo arrivati ad Hanoi. Qui inizia la terza parte del viaggio che ci porterà ad esplorare il nord del paese.

Prima, catapultati nel vortice caotico di Hanoi

Avete presente la sensazione di venire svegliati improvvisamente con una secchiata d’acqua gelida, urla in faccia e spintoni? Ecco, è proprio quello che ho provato quando il taxi ci ha lasciato nel pieno centro di Hanoi.

Gia l’impatto iniziale è stato totalmente diverso da quello avuto ad Ho Chi Minh. Hanoi si è presentata subito come una vera grande città, più matura e strutturata rispetto alla spartana e grezza Saigon. Hanoi ha in traffico molto più stressante e intenso di Ho Chi Minh, non solo fiumi di motorini, ma anche tante macchine e di conseguenza un turbinio di suoni, rumori e odori. Un caos pazzesco. Le strade del centro sono iperaffollate di negozi o ristoranti, una esplosione di vita, luci e suoni da farti girar la testa.

Hanoi, paradiso dello street food

Anche se vissuta solo per poche ore (ma ci ritorniamo più in la, per un paio di giorni), Hanoi mi è sembrato un vero paradiso dello street food, finalmente. Lungo le strade si susseguono ristoranti vietnamiti di ogni tipo, tantissima gente mangia per strada, barbecue, sfrigolio del riso che cuoce nel wok , profumi pazzeschi ti avvolgono ad ogni passo.
Stonati da tutto questo miscuglio di emozioni e sensazioni, ci siamo fermati a cenare da “My Pho”, un bel ristorantino a gestione familiare, spartano, ma con piatti  davvero deliziosi. E molto economico!

Quel treno per Sapa

Messo a posto lo stomaco, ci siamo diretti verso la stazione per prendere finalmente il famoso treno che, in dieci ore circa, ci porterà a Sapa, al nord al confine con la Cina.
Il treno che abbiamo scelto è il Fanxipan, e le cabine da 4, sono abbastanza buone, pulite e tranquille. Abbiamo poi avuto la fortuna di condividere la cabina con una coppia adulta polacca, molto simpatici e carini e con loro abbiamo passato la prima ora di viaggio parlando un po’ delle nostre vite ed esperienze di viaggio. Sarà una lunga notte, la sesta di questo meraviglioso viaggio.

La mia fotografia

Giornata di transizione a causa dei vari trasferimenti. Niente di particolar dunque, un pò di riposo anche per la mia Leica M.

Informazioni utili

  • Prenotate un taxi in pochi click! Grab a taxi, è un servizio simile a Huber, e ti permette di trovare un taxi o una macchina per qualsiasi trasferimento, a prezzi molto più conveniente. Lo abbiamo scoperto e utilizzato (tramite l’app ufficiale) all’aeroporto di Hanoi. Mentre l’hotel ci proponeva, per il taxi fino al centro, circa 550.000 VND, con Grab, abbiamo speso 280.000VDN! Davvero utile e consigliatissima!
  • My Pho, ottimo ristorante locale in zona centrale. Piatti deliziosi e prezzi bassissimi.  Una comanda di 3 piatti (pho e due a base di riso) e due bevande, per un totale di 155.000 VND.
  • Treno per Lao Cai: anche se un pochino più caro, il Fanxipan è una ottima scelta, al prezzo di 36USD a persona

La giornata in immagini (iphone 6s)

[envira-gallery id=”2449″]

 

Leave a comment